UGANDA

Informazioni generali

Geografia

L'Uganda è uno Stato dell'Africa Orientale, con capitale Kampala. Confina a nord con il Sudan del Sud, a est con il Kenya, a sud con la Tanzania e il Ruanda e a ovest con la Repubblica Democratica del Congo. Non ha sbocchi al mare. La parte meridionale del territorio comprende una parte sostanziosa del Lago Vittoria che, per il resto, appartiene a Kenya e Tanzania. La sua altitudine, esclusa la catena del Rwenzori e del Monte Elgon, varia tra i 900 e i 1500 metri con una media di 1000 metri sul livello del mare.  

Fuso orario

+3 GMT, +2 rispetto all'Italia (+1 con l'ora legale)

 

Clima

Per la sua posizione geografica, a cavallo dell'equatore, la sua vicinanza al Lago Vittoria e la sua altitudine l'Uganda ha una gradevole e costante temperatura tutto l'anno che varia tra i 20 e 27 gradi di giorno e tra i 15 e i 18 di notte. La stagione delle piogge è abbondante tra marzo e maggio, meno tra ottobre e dicembre.

 

Stato e Istituzioni

L'Uganda è una repubblica democratica indipendente nell'ambito del Commonwealth, il cui presidente oltre ad essere capo dello Stato è anche capo del Parlamento e delle forze armate. Dopo le ultime elezioni è stato rieletto Yoweri Kaguta Museveni, leader dell'N.R.M. (National Resistance Movement).  

Economia

L'Uganda è un'economia di libero mercato con un tasso di crescita annuale del 5-6%. Circa il 90% della popolazione trae la sua sussistenza dall'agricoltura. Il turismo è in forte crescita ed ogni anno diventa una voce sempre più consistente dell'economia ugandese. Un altro settore importante è quello della floricoltura.

Religione

La maggior parte dei cittadini ugandesi (80% circa) è di religione cristiana equamente suddivisa tra protestanti della chiesa d'Uganda, derivata dalla chiesa Anglicana, e cattolici. Il 16% della popolazione è di religione islamica introdotta nel periodo in cui i mercanti di schiavi arabi avevano scambi commerciali con il regno dei Baganda. Non si registrano frizioni tra cristiani e musulmani nell'Uganda moderna. Tuttavia nelle aree rurali queste religioni "importate" non hanno rimpiazzato del tutto le credenze tradizionali, così la maggior parte della popolazione pratica contemporaneamente sia queste religioni che quelle di tipo animista.

 

Popolazione

La popolazione è di 35 milioni di abitanti con un tasso di crescita annuo del 4%. Solo il 13% vive nelle città. La capitale, Kampala ha circa 1,6 milioni di abitanti. Esistono in Uganda più di 40 tribù diverse. Quasi il 50% della popolazione ha un'età inferiore ai 15 anni. Il tenore di vita della popolazione ugandese è basso, come testimoniato sia dai dati economici (il PIL pro capite è di 1.424 US$) che dai dati demografici: la mortalità infantile è attualmente superiore al 6% e l'aspettativa di vita è pari a circa 54 anni. Sia l'una che l'altra percentuale hanno fatto comunque registrare miglioramenti negli ultimi anni.

Lingua

Le lingue ufficiali sono l'inglese, parlato dalla maggioranza della popolazione, e il Kiswahili. Inoltre sono parlate più di 40 differenti lingue locali tra cui il luganda è la più diffusa.

Rete stradale

In genere, soprattutto sulle direttrici principali e nei centri urbani, le strade ugandesi sono abbastanza buone. Nei parchi nazionali e nelle aree rurali le strade non sono asfaltate ma in terra battuta rossa. La circolazione a causa del traffico intenso e caotico è molto lenta.

Sicurezza

Dopo gli anni bui delle varie dittature di Obote e Idi Amin, l'Uganda sta tornando ai vecchi splendori di quando fu battezzata "la perla dell'Africa". Con l'ascesa al potere dell'attuale presidente Yoweri Kaguta Museveni (1986), l'Uganda sta conoscendo finalmente un periodo di stabilità politica. Con il ritorno alla stabilità il paese sta avviandosi verso un indiscusso sviluppo economico. Uno degli obiettivi principali del governo è garantire la sicurezza interna, soprattutto nelle zone di interesse turistico, come i parchi nazionali. Abbastanza sicure e tranquille sono anche le città e la capitale Kampala. La corruzione (a tutti i livelli) è però un fenomeno molto diffuso.